Il Cainita – Luca Occhi

C-BookLe recensioni (185)

IL CAINITA

Luca Occhi

(Damster)

Il lato A (la copertina)

Il lato B (la storia, i protagonisti)

Bang! Inizia così questo libro, diretto, senza equivoci. Stiamo parlando di un assassino, di uno che ammazza la gente facendola inginocchiare e giustiziandola con un colpo alla nuca. Ma la vera peculiarità, è che le persone uccise sono persone buone, che fanno del bene e che sacrificano loro stessi nel farlo. Ma per capire cosa può spingere un folle a compiere un gesto simile bisogna gustarsi la storia scritta dal bravo Luca Occhi. Se la prima metà del libro funge un po’ da preparazione all’indagine, d’introduzione al segreto che si cela dietro a quelle morti, la seconda metà avvolge il lettore in una spirale di eventi che si susseguono, fra i nuovi indizi e la parabola discendente che sembra aver preso la vita del commissario Marco Rinaldi. Mi piacciono le storie che mentre le leggi capisci che c’è una ricerca a monte della semplice fiction.

Il lato C (il pensiero di CSide Writer)

La vita può essere uno specchio dove il riflesso viene distorto

Dopo il lato C (una citazione, una frase)

Tratto da pag. 45

…a me sembra che gli stia sulle palle la gente per bene.”

Tratto da pag. 62

Non essere malvagi era un atto di superbia satanica.”

Tratto da pag. 118

Rischiare la vita per amore della verità o di un ideale era una bizzarria d’altri tempi.”

Tratto da pag. 147

Commissario, c’è del metodo nella sua follia!”

cc CSide Writer – Marco Ischia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...