L’uomo liscio – Gianluca Morozzi

C-BookLe recensioni (130)

 

L’UOMO LISCIO

Gianluca Morozzi

(Pendragon)

Il lato A (la copertina)

Layout 1

Il lato B (la storia, i protagonisti)

Larry, al secolo Lorenzo Lancia è uno sceneggiatore di fumetti che dopo una lunga febbre si risveglia privo dei suoi attributi maschili. Tutto sparito a parte un piccolo forellino. E’ diventato un uomo liscio. Si tratta forse di una sorta di condanna per le sue multiple relazioni extra fidanzata? Partendo da questa scioccante premessa, Gianluca Morozzi ci porta in un lungo flash back dove il protagonista inizia a raccontare la sua vita da adolescente, quando gli attributi c’erano ancora tutti al loro posto, e funzionavano egregiamente. Fra passaggi esilaranti delle estati spensierate all’insegna delle conquiste, assecondato da un complice zio Bon Jovi con sottofondo musicale della Compilation Intortation, e accompagnato dall’onnipresente amico per la pelle Mino Mazzarri, disegnatore per le serie a fumetti che hanno ideato assieme, il sorriso a volte amaro non manca mai. Ma sarà la passione per Camilla, sorella di Mino e definita la sorella più bella delle sorelle di tutto il mondo, che lo porterà a fare delle scelte che condizioneranno innegabilmente il suo futuro. Ma è proprio quando non te lo aspetti che il passato si ripresenta nel futuro e quando Fiore, quella ragazzina maldestra che aveva abbandonato nelle notti brave di Doria Marittima, fa la sua ricomparsa cinque anni più tardi, Larry non può fare altro che rimanerne folgorato. Perché Fiore è cambiata, non è più la ragazzina sprovveduta, però non è più neppure del tutto a posto dal punto di vista mentale. Come farà Larry a risolvere la situazione sembra essere una parte della storia impossibile da raccontare, e da raggiungere.

Il lato C (il pensiero di CSide Writer)

L’uomo liscio non la passa liscia. Anche se alla fine…

Dopo il lato C (una citazione, una frase)

Tratto da pag. 154

…è questo che mi frega delle donne. …omissis… Sono tutte diverse,ognuna con le sue caratteristiche, e come fai ,tu, misero maschio, a non volerle provare tutte?”

 

cc CSide Writer – Marco Ischia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...