NUMA POMPILIO – Il figlio dei numi – Franco Forte, Flavia Imperi, Beppe Roncari

C-BookLe recensioni (371)

NUMA POMPILIO

Il figlio dei numi

Franco Forte, Flavia Imperi, Beppe Roncari

(Mondadori)

Il lato A (la copertina)

Il lato B (la storia, i protagonisti)

I sette re di Roma, una serie di romanzi per ripercorrere la storia di Roma fin dalla sua fondazione. Sette re, per sette libri che ne romanzano la vita, e un collettivo di scrittori che hanno realizzato un lavoro straordinario, capitanati dal talento e dalla professionalità di Franco Forte. Il primo re è Romolo, che passa il testimone a Numa Pompilio, il figlio dei numi, un personaggio storico che viene raccontato in maniera magistrale dalla penna di Flavia Imperi e di Beppe Roncari. In queste pagine, destinate a diventare assieme a tutta la serie un long seller, ci sono tutti gli ingredienti per catturare il lettore e incollarlo alle pagine, supportati da una tecnica narrativa di prim’ordine. Un libro godibilissimo sia da chi apprezza la storia sia da chi apprezza i romanzi che raccontano le passioni dei personaggi. Se dovessi usare un aggettivo per descriverlo userei proprio la parola passione, perché a partire proprio da Numa Pompilio, i personaggi vivono il loro rapporto con gli dei e con i loro antagonisti in maniera passionale. Amori, brama di potere, credo religioso, e la storia di Roma quando ancora non era la Roma dell’impero. Farsi trascinare nel mondo delle figure mistiche, dei popoli selvaggi, e dei loro riti è un’esperienza che non si dimenticherà facilmente. L’intreccio narrativo coinvolgente, incrocia la storia di Romolo con quella di Numa Pompilio e prepara la strada a quello che sarà il terzo re di Roma, mentre a fare da contorno si svolgono e si evolvono vicende che influenzeranno in maniera inevitabile la storia, perché a volte anche una piccola scelta può provocare grandi cambiamenti.

Il lato C (il pensiero di CSide Writer)

Numa, numi e passioni.

Dopo il lato C (una citazione, una frase)

Tratto da pag. 276

È facile fare del male, quando si crede di fare la cosa giusta”

Tratto da pag. 326

il popolo, quando ha paura, non ascolta le parole degli uomini. Solo il frastuono gli dei.”

cc CSide Writer – Marco Ischia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...