ANTROPOZOOLOGIE – Biagio Iacovelli

C-BookLe recensioni (361)

ANTROPOZOOLOGIE

Studio verosimile di una realtà grottesca

Biagio Iacovelli

(Eretica)

Il lato A (la copertina)

Il lato B (la storia, i protagonisti)

Grottesco, proprio come nel sottotitolo. Insolito, a tratti sfacciato, come sfacciata a volte è l’esistenza dell’uomo. Religione, credenze, cultura, l’essere e il non essere. In questo libro Biagio Iacovelli mette tutti questi ingredienti assieme per tracciare un profilo dell’animale uomo. Ma quando si percorrono certi cammini non si può fare a meno di sfiorare la distopia, con quel pizzico di cinismo che distacca dal giudizio e getta semplicemente le basi per il pensiero. Chi siamo, in cosa crediamo e forse anche come mai crediamo quello che crediamo, sono solo alcune delle riflessioni che sono suggerite in questo libro. Ogni racconto riporta a galla un pensiero diverso, il rapporto fra genitori e figli, o forse dovremmo dire il rapporto fra le ambizioni dei genitori e la vita dei figli, perché a volte ci piacerebbe che loro fossero ciò che noi non siamo riusciti a essere. La religione e i suoi eccessi, il credere a volte troppo a volte per nulla. A questo aspetto sono dedicate più pagine, dalla creazione al credo, dalla nascita alla morte, passando in maniera visionaria al festeggiamento del proprio trapasso. E come è giusto che sia, non manca neppure il rapporto uomo natura, in quel connubio uomo-pianeta che getta uno sguardo sulla tecnologia, sulla dipendenza tecnologica, sullo sfruttamento delle risorse. Ma queste sono solo le mie impressioni, mi risulta facile pensare che esistano infinite chiavi di lettura, infiniti pensieri che un libro come questo può far nascere e crescere, al punto da trasformare una gallina in aquila, al punto di vedere una stirpe di uomini nutrirsi di luce, al punto di non rendersi più conto quanto siamo piccoli ma quanto grandi possiamo essere.

Il lato C (il pensiero di CSide Writer)

Antropozoostorie dell’uomo, dell’animale e della sua essenza

Dopo il lato C (una citazione, una frase)

Tratto da pag. 67

L’essere umano è l’unico essere che si sottovaluta”

Tratto da pag. 97

Non si può trovare altrove qualcosa che si ha già”

 

cc CSide Writer – Marco Ischia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...