C-Cinque + 1 – Marco Stringaro

CCinque + 1 le cinque domande +1 di Salvatore Stefanelli

Cinque domande + 1, sempre le stesse, per un botta risposta con l’autore, per scoprirlo, per conoscerlo, e perché no… per leggerlo!

 

1) Ciao Marco. In poche parole: da quando scrivi, cosa scrivi e cosa leggi?

Ciao. Ho iniziato a scrivere a causa di una grave malattia che ha annientato la mia vita. Una notte, al limite di me, mentre avevo perso le speranze, mi sono detto: un giorno chiuderò gli occhi per sempre, tutto sarà perduto. Io non voglio! La fatica che ho fatto a chi sarà servita? Ho dentro cose da dire, voglio farlo scrivendo. Per me è vivere in eterno almeno fino a che l’ultima mia frase non sarà sparita per sempre ma, passando attraverso gli occhi di chi avrà letto, forse qualcosa di me resterà nei pensieri e rimarrà immortale. Scrivo perché non dimentico quanto dura è la strada, quanto assurdo è l’amore, quanto breve è il nostro passaggio e quanto difficile è la felicità. Scrivo a volte con le lacrime, a volte sorridendo e non mi importa se è giusto o sbagliato. Scrivo per dannazione, per non sprecare i miei bastardi sbagli in questo mondo lurido, sperando che il dolore che ho nell’anima per il mio passato non vada sprecato! Scrivo aforismi d’amore e di vita. Non ho un autore preferito per le mie letture, seguo molto Morelli, Alberoni e mi sono appassionato a ciò che ha scritto Bukowski, in cui mi ritrovo spesso nel mio modo di scrivere e pensare.

2) Di tutto quanto hai scritto, cosa consiglieresti a chi vorrebbe leggerti e perché? Preferibilmente un titolo solo.

Consiglierei il mio libro ZERO REGOLE DI MARCO S. AFORISMI DI VITA, D’AMORE E ALTRE STORIE (self p.), perché racchiude l’essenza della mia anima.

Link acquisto:

https://ilmiolibro.kataweb.it/libro/racconti/417510/zero-regole/

3) Consigli per chi si approcci adesso alla scrittura: cosa fare e cosa non fare, secondo te.

Sono molto seguito sui social, ormai mi seguono più di 150 mila persone. La maggior parte dei miei libri li ho venduti proprio attraverso le pagine social, quindi un consiglio che posso dare a chi si approccia alla scrittura è di farsi conoscere pubblicando attraverso i social. Io sono stato fortunato perché nella vita faccio marketing e comunicazione quindi tramite la mia agenzia sono riuscito a lavorare bene e a far crescere le mie pagine, se chi scrive ha qualche soldo da investire consiglio di farsi aiutare nel lavoro della gestione delle pagine da una agenzia seria e qualificata.

4) Cosa stai scrivendo in questo periodo o, cosa vorresti scrivere?

In questo periodo sto scrivendo il mio primo romanzo, il racconto della storia d’amore più importante della mia vita. Il titolo sarà L’AMORE IMPERFETTO PERFETTO. Una storia appassionata, erotica ed intrigante, un intreccio assurdo di destini che sfidano ogni legge della banalità di cui questa società ormai vive.

5) Quale autore, presente o passato, ti piacerebbe poter conoscere e cosa vorresti dirgli?

Vorrei aver avuto la possibilità di conoscere Charles Bukowski per dirgli che è un grande, il più grande di tutti i tempi per me. Ha saputo descrivere la cruda realtà di noi esseri umani con consapevolezza e senza peli sulla lingua, non si è nascosto dietro all’ipocrisia che ormai regna ed in questo mi ci rivedo molto.

5+1) Raccontati in un racconto.

Amo la mia solitudine. Vivo isolato da un mondo che non mi piace più. Cerco la mia tranquillità continuamente, vivo nella speranza e con la convinzione che nulla più potrà turbarmi, scalfirmi, deludermi. Aspetto giorni meravigliosi in cui i miei sentimenti, il mio fragile e stanco cuore, la mia sensibilità, non saranno più feriti, offesi e violentati. Desidero sonni tranquilli e risvegli sereni, senza dolori, senza dispiaceri. Nel mio mondo di frutta candita esiste solo il bello dell’esistenza, il rispetto, la pace, l’amore, la giustizia, la comprensione, il sorriso, ma la realtà, lo so, è un’altra, la mia è pura follia, un’illusione. Atterro con la faccia sul cemento alla fine d’ogni mio sogno in cui per un attimo volo libero, felice e spensierato, mi faccio male, la vita è sofferenza e dolore, a volte insostenibili. Io però, almeno per ora, non voglio smettere di sperare che un giorno tutto quello che desidero sarà possibile e così, nel mio silenzio, continuo a scrivere.

Grazie, Marco, per essere stato con noi, per tutto quanto ci hai detto di te e del tuo mondo. Le parole ti hanno aiutato e sono certo, per quello che so, che le tue hanno aiutato altri. Canestrini per il romanzo in scrittura e per la vita.

Grazie per l’opportunità che mi è stata data di far conoscere qualcosa di me e della mia anima. Ringrazio vivamente Salvatore Stefanelli per la sua gentilezza e disponibilità. Un grande abbraccio a tutti

Marco. S.

cc  CSide Writer – Salvatore Stefanelli  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...