C-Cinque + 1 EXTRA – Alberto della Sala

CCinque + 1 le cinque domande +1 di Salvatore Stefanelli

Cinque domande + 1 diventa Extra, perché quando gli ospiti di 5+1 sono extraordinari, servono domande extraordnarie, per un botta risposta diverso, per un’occasione speciale… ma alla fine un incontro è sempre un’esperienza speciale!

 

1) Ciao Alberto. Ci rivediamo dopo più di un anno e mezzo. Sei stato il primo libraio intervistato da me. In poche parole, ci dici cosa è cambiato nel tuo lavoro da quando è iniziata questa pandemia?

Bentornato! E’ cambiata la vita di tutti noi, la pandemia è la grande livella universale e ne avremmo tutti volentieri fatto a meno; il mio lavoro si modella giorno dopo giorno sul nuovo mondo che sta nascendo: nessun contatto fisico ma tanto web, un rapporto costante e di reciproca rassicurazione con tutte le componenti della filiera, una ricerca spasmodica di alternative e proposte valide per la ripresa, in contatto costante con il mio staff e il Consiglio direttivo dell’Associazione.

2) Hai ancora voglia di continuare il tuo mestiere e in che modo?


“Niente sarà come prima” è la frase che ascoltiamo tutti i giorni, un mantra che ci accompagna verso la fase 2 e tutte le seguenti; e la mia voglia è proprio quella di regalare e regalarmi alcuni come prima: la bellezza di essere il libraio di IoCiSto come prima, la passione delle persone che la animano come prima, la voglia di vendere libri e vederli trasformati in cultura come prima, il contatto umano come prima.

3) Quali suggerimenti ti senti di dare a chi fa il tuo stesso lavoro, per superare questo periodo? Cosa evitare secondo te?

Di consigli ne avrei bisogno anche io, figurati; quello che mi sento di dare ai miei colleghi e lo stesso che mi ripeto dall’inizio di questo dramma: resistere, resistere, resistere. E poi riprendere, con la consapevolezza che la normalità dipenderà anche da noi e dal nostro impegno e che nessuno ce la regalerà; ecco non vorrei vedere tanti giustificare la “resa” come un Alberto Sordi del terzo millennio: “A me mi ha rovinato la pandemia”

4) La libreria Iocisto non ha mai chiuso davvero, mantenendo il contatto con la sua clientela, in che modo? Quali libri sono stati i più cercati in questo periodo di quarantena forzata?

Il filo lo abbiamo teso subito, con i soci e i lettori: Iocisto non vi lascia, voi non lasciatela. Il contatto è quotidiano, con dirette fb di soci che raccontano i libri che li hanno colpiti, di autori che presentano i loro, di attori che ci restituiscono l’emozione di una lettura meditata e partecipe, del libraio con i suoi consigli. In più i contatti mai interrotti sulla pagina, nel gruppo, sul sito, addirittura al telefono che continua a rispondere anche a libreria chiusa e la consegna a domicilio in poche ore dei libri ordinati (Amazon ci spiccia casa!) Il filo non si spezza.

5) Quali azioni avresti voluto che il governo mettesse in atto per proteggere o agevolare voi librai?


Penso che su 10 librai 11 risponderanno allo stesso modo; azioni concrete ed efficaci sui fitti dei locali e sulla liquidità cessata con gli incassi azzerati, per permettere una ripresa soft e non di imprese già allo stremo.

5+1) Raccontaci in un racconto un episodio che ti ha particolarmente colpito dall’inizio dell’anno.

A volte esito a raccontarle certe storie, Ma questa è una di quelle che svelano la magia del luogo, l’incanto e la meraviglia.
La ragazza si chiama Marina, avevo sentito chiamarla dalle due amiche con le quali era entrata in libreria e mi aveva colpito per lo sguardo malinconico, mentre curiosava incerta, quasi sfiduciata; le ho chiesto, e non lo faccio spesso, se potevo aiutarla; mi ha guardato con quegli occhi liquidi di tristezza: “Sì, devo comprare un libro per… una persona speciale, uno sportivo, che amava… ama la fotografia Napoli, il mare… la vita. Un libro per mio fratello…” – “…Che non sta bene.” Ho concluso io, e lei, decisa: “ Starà bene, il libro serve a questo, glielo leggo io, lo accompagno… al risveglio. Cosa mi consigli?” (Eccheccazzo, mi sono detto, mi hai chiesto un caffè!). BON, in un momento così drammatico mi sono guardato intorno, ripetendomi forsennatamente fotografia-mare-sportivo-napoli-mare-foto-sport-Nap.. ed eccolo che mi chiamava, dallo scaffale… Tutto sarà perfetto di Lorenzo Marone. Mi sono avvicinato, ho preso una copia l’ho sfogliata e senza dire niente l’ho porta a Marina e lei: “E’ lui, lo so, lo sento, che bella copertina, che bel tit…” si è interrotta perché ha letto la prima frase del libro, ha scosso la testa incredula, l’ha mostrata alle amiche, incredule e quasi spaventate come lei… e io non capivo una beneamata cippa, ma lei mi ha guardato con quegli occhi liquidi e mi ha detto “Grazie, non so come hai fatto, ma grazie” (come ho fatto? E che ne so, quello mi ha chiamato!) Marina ha pagato, ha ringraziato ancora e stava andando, poi si è fermata e ha sussurrato: “Ritorniamo, sai, torniamo con lui per sentire la storia di IoCiSto, è un posto magico”.
Lo so, volete sapere cosa ha letto Marina nella prima pagina del libro; anche io, e appena le ragazze sono uscite, mi sono precipitato a leggerla, ed eccola li, la prima frase, una sentenza definitiva di magia: “
Pronto, Marina?”.

Grazie, Alberto! Come sempre interessanti le tue risposte; luci tra le ombre di un divenire quasi apatico, carico di paura… una speranza, ecco. Una speranza di cui sentiamo tutti il bisogno. Inoltre, bellissimo il racconto finale. Canestrini e Buona vita a te e alla libreria Iocisto.

Grazie a te Salvatore; sono stato il primo libraio della serie e ora sono il primo in pandemia, auguro a me e a te una intervista tra qualche mese per dirci “ce la stiamo facendo, ce la faremo”

cc  CSide Writer – Salvatore Stefanelli  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...