C-Editoriali – La grande C dei libri letti nel 2019

C-Editoriali Divagazioni sul tema (69)

 

La grande C dei libri letti nel 2019

Come di consueto ad inizio anno nuovo facciamo un mini bilancio delle letture di CSide Writer componendo una grande C con le copertine dei libri letti.

Mi sembra ieri di aver aperto le letture del 2019 con Andrea Biscaro e il suo “Io sono il Nirvana”, ma se è vero che ogni libro letto lascia qualcosa di sé in ognuno di noi, allora è anche vero che ogni libro lo fa in maniera diversa. Si tratta di un processo personale, che non spetta certo a me tentare di spiegare, ma seppure lo faccio raramente, mi sembra giusto spendere una parola per quei libri che per me hanno avuto un significato particolare. Non me ne vogliano gli altri autori, perché sono certo che pure ciascuno di loro, con le parole versate sul foglio fra lacrime e sangue, ha lasciato qualcosa che influenzerà ciò che è stato e ciò che sarà. Mi piace però ricordare la scrittura straordinaria e senza filtri di Andrea Biscaro, leggetelo e capirete perché non può esservi indifferente. Dario Tonani, perché Mondo9 ha cambiato irrimediabilmente ciò che è finito sulle mie pagine (lui sa perché). La Carbonio Editore, con le sue scelte sempre molto azzeccate. G.L. Barone perfettamente a suo agio in quel di Venezia, forse ancor più del solito. Marzia Musneci, Manuela Costantini e Letizia Triches, perché senza di loro il giallo sarebbe un’altra cosa. Fabio Novel per tutta la collana passport edita da Delos Digital perché un libro è anche un viaggio e conoscenza. Enrico Luceri, Marliù Oliva, Antonio Lanzetta, Cristina Origone, Valerio Marra e Mario Gerosa per le splendide storie e per le trame originali. Gualtiero Ferrari per “Zetafobia”, perché pensavo che non mi potessero piacere le storie di zombie e invece non è così. Massimo Giulio Tancredi, Franco Forte e Guido Anselmi per il modo avvincente di raccontare la storia di Roma e del suo Impero. Infine ma non certo per ultimi la squadra capitanata da Andrea Franco per la serie “L’ottavo peccato”, per aver creato un personaggio formidabile, complimenti a tutti, Alberto Odone, Andrea Valeri, Guido Anselmi, Fabio Ancarani, Antonio Tenisci, Luca di Gialleonardo e Scilla Bonfiglioli, se solo sapeste quanto mi è piaciuto. Lo sapevo che finivo per citare praticamente tutti, perché proprio come ho anticipato ogni libro ha lasciato qualcosa di sé che non potrà mai essere cancellato, compresi quelli che non ho citato, sappiate che guardando ogni copertina potrei stare a parlare di voi facendo notte.

Grazie per il viaggio…

Marco Ischia

 

 

 

cc CSide Writer -Marco Ischia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...