C-Cinque + 1 – speciale lettore – Antonio Di Donato

CCinque + 1 le cinque domande +1 di Salvatore Stefanelli

Speciale Lettore

Cinque domande + 1, sempre le stesse, per un botta risposta con il lettore, per scoprire cosa legge, cosa vorrebbe leggere, e perché no… per leggerlo!

 

1. Ciao Antonio. In poche parole: da quando leggi e quali sono i tuoi generi preferiti?

Ho iniziato molto presto incoraggiato da mio padre, gran lettore che ha riempito la casa di libri. Ricordo tra le prime letture che mi colpirono “civiltà sepolte” un bestseller sulle grandi imprese archeologiche, qualche libro di astronomia, Salgari e Verne, di cui divoravo in poche ore i Viaggi straordinari. Poi Ivanhoe, L’ultimo dei Mohicani, Jack London, le 1000 e una notte.. Da adolescente nerd ho avuto la fase fantasy e sf: Shannara e Tolkien e almeno un centinaio di Urania.

Generi… più che generi, preferisco la letteratura americana moderna e i grandi classici in generale.

2. Di tutto quanto hai letto, cosa consiglieresti e perché? Massimo due titoli.

Amleto perché è un compendio modernissimo di teatro, psicoanalisi, filosofia, poesia e tanto altro e Il piccolo principe, il perché è nella prima pagina.

3. Che consigli daresti a uno scrittore o, anche a un Editore, perché possa soddisfare un lettore attento come te?

Non sono in grado di dare consigli, mi sembra di capire che l’offerta culturale, e non parlo solo di libri, sia troppo parcellizzata e personalmente mi disorienta. Escono troppi libri e per scegliere mi affido spesso a recensioni, top ten e cose del genere. Sento dire sempre più spesso da critici, maestri di scrittura creativa, scrittori (idem in arte e musica) che l’arte di oggi in generale sta proseguendo ancora i filoni iniziati 50 anni fa quindi non sono proprio interessatissimo alle novità, preferisco rivolgermi a ciò che ormai è divenuto “classico”.

4. Cosa stai leggendo in questo periodo o, cosa vorresti leggere?

Sono un lettore molto discontinuo, leggo in pochi mesi tutto Dostoievski e poi magari non leggo romanzi per un anno. Ultimamente leggo soprattutto saggistica scientifica. Vorrei ritrovare lo stato d’animo adatto per leggere narrativa.

5. Quale autore, presente o passato, ti piacerebbe poter conoscere e cosa vorresti dirgli?

Verne; vorrei chiedergli quante migliaia di libri ha letto per poter scrivere i suoi romanzi enciclopedici.

5+1. Per te, ora, una prova da scrittore: raccontati in un racconto.

Premesso che non mi considero affatto uno scrittore, di me direi che sono curioso ma altalenante tra troppe cose, saltello dalla chitarra alla macchina fotografica al trekking ecc. con la conseguenza che sono bravino in alcune cose senza eccellere in nulla e ho una cultura a macchia di leopardo, con zone più forti ed enormi buchi da colmare. Distratto e lunare, molto lento nelle reazioni, forse troppo autocritico.

Grandi passioni ma anche pigrizia… ma così sembra un oroscopo non un racconto :-) Te l’avevo detto del resto.

Grazie, Antonio, per la tua sincerità e semplicità, per tutto quanto ci hai detto. Canestrini per il tuo futuro.

Un grazie a te, scrittore prolifico e appassionato, e un grazie a mio padre che mi ha appassionato alla lettura.

 

cc  CSide Writer – Salvatore Stefanelli  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...