21 C-Cento Ricette – Pane alle noci, crudo, rucola e scamorza – Senza Indizi

CCento ricette da gustare in un libro… e non solo

Piatti gustosi, intriganti, golosi, che arrivano direttamente dalle pagine dei libri, per scoprire cosa mangiano i personaggi nati dalle penne degli scrittori. Perché anche se sono fatti di carta e inchiostro, non vivono di solo amore. Un modo per dire che oltre alla fantasia bisogna anche alimentare il corpo, e noi lo facciamo alla maniera del Lato C.

ricetta nr. 21

PANE ALLE NOCI

CON CRUDO, RUCOLA E SCAMORZA

(su segnalazione di CSide Writer)

Tratta dal libro

Senza Indizi – Marco Ischia – Delos Digital – Crime

Il lato A (Il piatto finito)

  

Il lato B (gli ingredienti)

– 1 panino alle noci
– 80 gr di prosciutto crudo

– 60 gr di scamorza affumicata
– rucola a piacere


Il lato C (la preparazione)

Prendete del pane rigorosamente alle noci, altrimenti la ricetta non funziona, tagliatelo in due e tostate leggermente le superfici tagliate. Preparate circa 80 gr di prosciutto crudo e 60 gr di scamorza affumicata (dipende dalla grandezza del panino che avete scelto). Prendete le due parti di pane e farcite nell’ordine con scamorza (sotto), prosciutto crudo, e rucola. Accompagnate a piacere con una bella birra fresca o un buon bicchiere di vino.

Dopo il lato C (il commento di CSide Writer)

Un genio della ristorazione, non c’è che dire. E senza che me ne sia accorto, comprare sul bancone un panino dall’aria invitante con al suo fianco una birra che sembra farmi l’occhiolino. Non l’ho ordinato, ma non ho intenzione di fare lo schizzinoso. Lo addento e mi sembra di essere in paradiso.

Pane alle noci con crudo, rucola e scamorza, la birra invece la produce un mio amico qua vicino – elenca succinto Bruno con il ghigno di uno che la sa lunga.

Anche dopo il primo morso, in cui avrei mangiato anche un panino fatto di cartone, devo ammettere che Bruno ci sa davvero fare con pane e companatico.

Le papille gustative sono in fibrillazione, i succhi gastrici sembrano smettere di aggredire le pareti dello stomaco, la mente vaga appagata in pensieri confusi.

(tratto da Senza Indizi – Marco IschiaDelos Digital – Crime)

Chi l’ha detto che i panini non sono un piatto da cucinare? Ormai vanno di moda selezioni di panini gourmet, così piace chiamare alle persone più chic quel tipo di panini e companatici che hanno una presentazione paragonabile alle più elaborate portate da ristorante stellato. Ma non importa dove voi possiate gustarvi un buon panino, l’importante è farlo in buona compagnia.

Oltre il lato C (il commento dell’autrice – Marco Ischia)

Dante Lamberti è un personaggio rude ma intelligente, un tipo concreto come un panino, ma non per questo scontato. Alla stessa maniera questo panino vi saprà soddisfare a partire proprio dal tipo di pane scelto. Nella farcitura prevalgono le note dolci del prosciutto crudo e della scamorza affumicata, bilanciate però dalla freschezza e dal retrogusto piccante della rucola. Un panino che ha bisogno del giusto accompagnamento, che personalmente vederei qualcosa di meno dolce come una birra fresca o un bianco con una certa aromaticità. Contrasti ma equilibrati, così come cerca d’essere equilibrato Dante Lamberti nella sua indagine, anche se ogni tanto un paio di schiaffoni gli escono dalle mani.

SCARICA LA RICETTA IN FORMATO .pdf : 21 Panino Dante Lamberti

Riepilogo delle ricette pubblicate:

Ricetta nr. Nome Ricetta Libro da cui è tratta Autore Commento
1 Tortelletti al cappone Il cuoco dell’Inferno Andrea Biscaro Tortelletti cucinati alla maniera antica
2 Spaghetti all’assassina Spaghetti all’assassina Gabriella Genisi Spaghetti piccanti e assassini
3 Minestrone alla genovese Il conto da pagare Maria Teresa Valle Minestrone di verdure… e pesto
4 Filetti di cernia in crosta di patate Doppia indagine Marzia Musneci Filetti di cernia gustosi e croccanti
5 Sugo di funghi porcini con polenta La morte torna a settembre Maria Teresa Valle Sugo sublime di funghi porcini
6 Polenta con funghi Misteri e Manicaretti dell’appennino bolognese Fabrizio Carollo Tradizione e gusto
7 Seppie in umido con piselli Le tracce del lupo Maria Teresa Valle Seppie e piselli in famiglia
8 Moussaka calabrese Il labirinto di sangue Patrizia Calamia Moussaka piccante
9 Zuppa Risparmiosa di Zia Evellina L’eredità di Zia Evelina Maria Teresa Valle Zuppa di pane e tradizione
10 Torta al limone e meringa Un lupo nel cuore Catia P. Bright Dolcezza allo stato puro
11 Acciughe fritte La guaritrice Maria Teresa Valle Acciughe fritte… senza limone
12 Strudel di mele Nerocuore Elisa Bertini Tradizione dolce fruttata e aromatica
13 Cima alla genovese Burrasca Maria Teresa Valle Cima alla genovese complicata e gustosa
14 Pasta ‘ncasciata Libri del Commissario Montalbano Andrea Camilleri Marina Manuguerra
15 Spaghetti al sugo di rana pescatrice Maria Viani e le ombre del ‘68 Maria Teresa Valle Spaghetti golosi al sapore di mare
16 Limonata salata Giallo all’ombra del vulcano Letizia Triches Limonata Siciliana
17 Involtini di pesce spada Gli uomini preferiscono le cozze Gabriella Maramieri Involtini di pesce e passione
18 Spaghetti con le vongole Fore Morra Diego Di Dio Spaghetti da pappare
19 Pastel Brasiliano Paradise City Joe Thomas Pastel fritti… e una birra ghiacciata
20 Arrosto di vitella con salsa alle mele Dove abita il diavolo Marzia Musneci Arrosto e mele
21 Pane alle noci, crudo, rucola e scamorza Senza Indizi Marco Ischia Pane e companatico da leccarsi i baffi


cc
 C
Side Writer – Marco Ischia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...