C-Cinque + 1 – speciale lettore – Gianluca Masone

CCinque + 1 le cinque domande +1 di Salvatore Stefanelli

Speciale Lettore

Cinque domande + 1, sempre le stesse, per un botta risposta con il lettore, per scoprire cosa legge, cosa vorrebbe leggere, e perché no… per leggerlo!

 

1. Ciao Gianluca. In poche parole: da quando leggi, e quali sono i tuoi generi preferiti?

Ciao. La passione per la lettura mi accompagna sin da quando ero bambino. Leggevo molti fumetti e mi divertivo a dare le “voci” ai diversi personaggi coinvolti nelle varie vicende. Crescendo, poi, sulla strada della mia formazione ho avuto modo di conoscere altri generi che, tuttora, classifico tra i miei preferiti:

il romanzo, la poesia, il teatro e il racconto.

2. Di tutto quanto hai letto, cosa consiglieresti e perché? Massimo due titoli.

I libri che consiglierei di leggere sono: “La voce a te dovuta” di Pedro Salinas perché percorre il tema dell’amore tenendolo sempre “nuovo e vivo”. La sua è una poesia intervallata solo da silenzi che sono “pause di respiri”. Consiglio questa raccolta di poesie perché credo che il tema dell’amore, oltre ad essere sempre attuale, è sempre motivo di confronto, crescita e soprattutto forti emozioni.

Un altro libro che consiglierei di leggere, è la raccolta di aforismi di Oscar Wilde. Una raccolta che, a mio avviso, risulta essere molto attuale per il significato degli aforismi e aiuta a riflettere anche sui comportamenti della società contemporanea.

3. Che consigli daresti a uno scrittore o, anche a un Editore, perché possa soddisfare un lettore attento come te?

Inizio col dire che io, durante una lettura, immagino tutto ciò che uno scrittore racconta nella propria opera letteraria, per questo gli consiglierei di scrivere dando sempre la possibilità al lettore di immergersi totalmente nel libro affinché possa “incontrare” con l’immaginazione, i personaggi-protagonisti della sua opera. Inoltre, gli consiglierei di raccontare tutto in maniera sintetica, ma efficace arricchendo l’opera di tanti particolari.

4. Cosa stai leggendo in questo periodo o, cosa vorresti leggere?

In questo periodo vorrei leggere qualche romanzo o testo teatrale che mi conduca in una dimensione “altra”, dove regnano maggiore rispetto per sé e per gli altri e la superficialità cede il posto all’attenzione. Qualche testo privo di pagine che raccontano scene di violenza, vendette, odio. Qualche testo che sia più connesso con l’immaginazione e non con la realtà quotidiana!

5. Quale autore, presente o passato, ti piacerebbe poter conoscere e cosa vorresti dirgli?

Sarebbe bello poter conoscere tutti gli autori che hanno fatto la storia della letteratura italiana e internazionale, ma siccome devo sceglierne uno soltanto, allora scelgo Oscar Wilde di cui ne apprezzo lo stile condividendo buona parte di ciò che “denuncia” attraverso i suoi scritti. La prima cosa che farei, mi complimenterei con lui e lo rassicurerei sul fatto che, i suoi testi nonostante siano stati scritti nel lontano ‘800, sono di una straordinaria attualità! Gli direi che nulla, o quasi, è cambiato da allora; anzi, i modi di fare dei suoi personaggi, sono fortemente vivi e presenti nella società contemporanea.

5+1. Per te, ora, una prova da scrittore: raccontati in un racconto. Hai massimo 10 righe, da utilizzare in forma di racconto, con un inizio, una parte centrale e una fine, per dirci qualcosa di te.

Il cielo era limpido e il sole illuminava la città, mentre Gianluca emetteva il suo primo vagito. A casa tutto era pronto per accogliere e festeggiare la sua nascita. Man mano che trascorrevano gli anni, la vita scorreva generando i ricordi più belli di un passato vissuto intensamente, mentre Gianluca era ormai diventato un adolescente timido e introverso. Ciononostante decise di dare libero spazio alla sua “vocazione scenica”, nonché amore per la recitazione. Così decise di formarsi come attore. Da allora la sua quotidianità non si è mai distaccata dalla sua “vocazione”, anzi, col tempo si è arricchita sempre più rendendolo maggiormente determinato, sicuro e forte. Nella sua vita, oggi continua ad esserci lo stesso cielo limpido e lo stesso sole che lo hanno “visto” nascere e crescere!

Grazie Gianluca per essere stato con noi, per quanto ci hai detto. Canestrini per ogni progetto che avrai in futuro.

Grazie a Lei per avermi ospitato nella Sua rubrica.

 

cc  CSide Writer – Salvatore Stefanelli  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...