C-Cinque + 1 – Oriana Ramunno, Scilla Bonfiglioli, Red Book Chili Peppers

CCinque + 1 le cinque domande +1 di Salvatore Stefanelli con il contributo di Marco Ischia e CSide Writer

Cinque domande + 1, sempre le stesse, per un botta risposta con chi parla di libri e scrittura sul web, per scoprire questo mondo, per conoscere in maniera diversa la carta stampata… e in digitale ovviamente!

1. Ciao Ragazze. Riuscite a dirci in 5 punti perché avete aperto un vostro blog, e perché qualcuno dovrebbe passare a dargli almeno un’occhiata?

Pronti!

a) L’idea di Red Book Chili Peppers è di recensire quello che è il panorama letterario italiano, che rimane sempre un po’ in sordina rispetto alle pubblicazioni internazionali.

b) Ci piace l’idea di far conoscere gli autori e i romanzi che ci hanno emozionato, pescando tra le vecchie pubblicazioni, ma soprattutto con un occhio a quelle più recenti.

c) Red Book Chili Peppers vi divertirà!

d) Vogliamo fare qualcosa anche per gli scrittori esordienti, pubblicizzando concorsi ed eventi importanti a cui partecipare.

e) Da esordienti, entrambe conosciamo di persona scrittori validi e la particolarità del canale è quella di mostrarveli da vicino, con interviste e chiacchierate insieme.

2. Di tutto quanto avete letto negli ultimi sei mesi, ci consigliereste 5 libri che vi hanno colpito in particolar modo?

Cominciamo subito con Fiori sopra l’Inferno, di Ilaria Tuti e Naila di Mondo9 di Dario Tonani che tra l’altro abbiamo già recensito sul canale. Oriana è rimasta particolarmente impressionata da Il Suggeritore di Donato Carrisi e Scilla non può fare a meno di citare Morte nell’Abisso, il trentesimo numero della serie fantasy di Lupo Solitario: il libro game, produzione postuma di Joe Dever,ha visto la luce grazie a una casa editrice italiana che mette l’anima nel suo lavoro e ha permesso la ripubblicazione di tutta la saga di libri games, la Vincent Books. In ultimo, siamo fresche della lettura di Romolo – il Primo Re, di Franco Forte e Guido Anselmi.

3. Consigli per chi ha appena pubblicato un libro: come relazionarsi con i blogger di settore?

Di certo per gli esordienti i blog possono essere una grande risorsa e cassa di risonanza per la pubblicità. Il consiglio che possiamo dare ai giovani scrittori è quello di seguire blogger e canali youtube che si occupano di recensioni e di trovare quelli che per linguaggio o gusti possano meglio rispecchiarli. Senza “sparare nel mucchio”, ma scegliendo consapevolmente a chi affidarsi.

4. Cosa state leggendo in questo periodo e cosa prevedete di leggere a breve?

Oriana sta leggendo un thriller svedese, La Falsa Pista di Henning Mankell mentre Scilla ha sul comodino Il mio nome è Rosso, di Orhan Pamuk e pensa sia arrivato il momento di affrontarlo.

5. Quale autore, presente o passato, vi piacerebbe poter conoscere e cosa vorreste dirgli?

Ne avremo molti, di autori che vorremmo incontrare! Ma ci siamo accordate su uno che vorremmo conoscere entrambe. Si tratta di Stephen King, il Re dell’Horror che entrambe amiamo e ai cui romanzi siamo affezionate da anni. Conoscerlo sarebbe magnifico, per la grande ammirazione che abbiamo per lui: quell’uomo non è uno scrittore, è una macchina da guerra! La domanda che vorremmo fargli è: “cosa ti ha terrorizzato davvero così profondamente per farti diventare così mostruosamente bravo da ispirare un così grande terrore negli altri, Steve?”

5+1. Raccontatevi in un racconto: avete max 1000 battute, da utilizzare in forma di racconto, con un inizio, una parte centrale e una fine, per dirci qualcosa di voi.

I tetti rossi, le piazze medievali. Le vecchie osterie, i portici. E le torri. Non solo le torri un pò sbilenche in fondo a via Rizzoli, ma anche quelle che la maggior parte della gente non conosce, quelle nascoste nelle vie strette della città.

Poi c’è Piazza Maggiore.

Al momento ci sono un mimo e un uomo con la chitarra e la sua moto. Sono le sette di sera, fra un po’ calerà il buio e sulla piazza si accenderanno calde luci dorate che l’avvolgeranno in un’atmosfera senza tempo.

In fondo a via Rizzoli c’è la Feltrinelli. E quelle che vedete all’angolo con via Zamboni, la ragazza con i capelli neri e quella con i capelli biondi, guardano lo stesso annuncio appeso al muro.

Non ci conosciamo ancora, ma quelle siamo noi.

Abbiamo appena staccato l’annuncio: corso di teatro organizzato da un Teatro comunale. Seconda stella a destra….

L’indirizzo porta a un cortile interno in un stradina del centro di Bologna. In fondo al cortile, lei. Una scalinata piccola, sporca, che presto diventerà il palcoscenico delle nostre vite raccontate durante la pausa sigaretta.

Grazie Oriana e Scilla (in rigoroso ordine alfabetico) per esservi rese disponibili immediatamente e con entusiasmo. Questa intervista doppia mi è piaciuta tanto.

Siamo noi a ringraziare te, che sei sempre così disponibile e gentile. È un onore come sempre potere partecipare alla vita di queste pagine!

 

cc  CSide Writer – Salvatore Stefanelli  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...