18 C-Cento Ricette – Spaghetti con le vongole – Diego Di Dio

CCento ricette da gustare in un libro… e non solo

Piatti gustosi, intriganti, golosi, che arrivano direttamente dalle pagine dei libri, per scoprire cosa mangiano i personaggi nati dalle penne degli scrittori. Perché anche se sono fatti di carta e inchiostro, non vivono di solo amore. Un modo per dire che oltre alla fantasia bisogna anche alimentare il corpo, e noi lo facciamo alla maniera del Lato C.

ricetta nr. 18

SPAGHETTI CON LE VONGOLE

(su segnalazione di CSide Writer)

Tratta dal libro

Fore Morra – Fanucci Time Crime

Il lato A (Il piatto finito)

 

Il lato B (gli ingredienti)

– 1 kg di vongole

– 300 gr di spaghetti

– Aglio, olio evo, vino bianco secco, sale, pepe, prezzemolo

Il lato C (la preparazione)

Lasciate spurgare le vongole per un paio d’ore in acqua fresca, cambiatela più volte fino a quando le vongole non avranno spurgato tutti i residui di sabbia. Mettete due cucchiai di olio evo e uno spicchio d’aglio in una padella larga, scolate le vongole per qualche minuto a fiamma piuttosto alta per farle aprire. Non appena si sono aperte, toglietele dal fuoco ed eliminate quelle rimaste chiuse. Filtrate l’acqua che i molluschi hanno emesso aprendosi e passatela attraverso un colino fittissimo, raccogliendola in un recipiente.

Fate scaldare in una padella mezzo bicchiere d’olio e mettete uno spicchio d’aglio che toglierete appena avranno preso un po’ di colore. Unitevi due dita di vino bianco, l’acqua delle vongole e fate prendere il bollore; salate, pepate e insaporite per pochi istanti in questo fondo i molluschi con i gusci (o senza, a piacere), aggiungendo alla fine anche del prezzemolo tritato (non troppo da coprire il sapore delle vongole). Cuocete a parte gli spaghetti, scolateli al dente e fateli saltare nella padella con le vongole. Servite immediatamente, ben caldo.

Dopo il lato C (il commento di CSide Writer)

Il profumo delle vongole si diffonde per la cucina. Mentre prepara i piatti, Augusto il pappa ha gli occhi stretti in due fessure, la fronte corrugata. È grasso, semicalvo, poco attraente. Eppure ai fornelli si muove con la grazia di chi ha in corpo il fuoco sacro della cucina.” (tratto da Fore Morra, Fanucci Time Crime)

Anche per un piatto apparentemente semplice come questo serve il fuoco sacro della cucina, perché cucinare è un’arte che viene in primis dal cuore e poi si affina con la tecnica, provando e riprovando. Proprio come la scrittura. Noi abbiamo giocato riscrivendo queste poche battute, voi leggete e cucinate.

Il profumo della carta e dell’inchiostro si diffonde per lo studio. Mentre batte frenetico sui tasti Diego, lo scrittore, ha gli occhi stretti in due fessure, la fronte corrugata. È in forma, il viso curato, attraente. Ma tutto questo non serve nella scrittura, mentre fa scorrere le dita, sente un pizzicore sotto ai polpastrelli, dev’essere il sacro fuoco della scrittura che ha in corpo.

Oltre il lato C (il commento dell’autore – Diego Di Dio)

Gli scialatielli si fanno con i frutti di mare” direbbe il famoso don Pietro Savastano. Tuttavia qui non siamo in Gomorra, ma siamo sempre a Napoli, dove la cucina (soprattutto di mare) ha un valore tutto particolare. Identifica accoglienza e senso della condivisione, anche quando c’è una pistola puntata in faccia.

SCARICA LA RICETTA IN FORMATO .pdf : 18 spaghetti con le vongole

Riepilogo delle ricette pubblicate:

Ricetta nr. Nome Ricetta Libro da cui è tratta Autore Commento
1 Tortelletti al cappone Il cuoco dell’Inferno Andrea Biscaro Tortelletti cucinati alla maniera antica
2 Spaghetti all’assassina Spaghetti all’assassina Gabriella Genisi Spaghetti piccanti e assassini
3 Minestrone alla genovese Il conto da pagare Maria Teresa Valle Minestrone di verdure… e pesto
4 Filetti di cernia in crosta di patate Doppia indagine Marzia Musneci Filetti di cernia gustosi e croccanti
5 Sugo di funghi porcini con polenta La morte torna a settembre Maria Teresa Valle Sugo sublime di funghi porcini
6 Polenta con funghi Misteri e Manicaretti dell’appennino bolognese Fabrizio Carollo Tradizione e gusto
7 Seppie in umido con piselli Le tracce del lupo Maria Teresa Valle Seppie e piselli in famiglia
8 Moussaka calabrese Il labirinto di sangue Patrizia Calamia Moussaka piccante
9 Zuppa Risparmiosa di Zia Evellina L’eredità di Zia Evelina Maria Teresa Valle Zuppa di pane e tradizione
10 Torta al limone e meringa Un lupo nel cuore Catia P. Bright Dolcezza allo stato puro
11 Acciughe fritte La guaritrice Maria Teresa Valle Acciughe fritte… senza limone
12 Strudel di mele Nerocuore Elisa Bertini Tradizione dolce fruttata e aromatica
13 Cima alla genovese Burrasca Maria Teresa Valle Cima alla genovese complicata e gustosa
14 Pasta ‘ncasciata Libri del Commissario Montalbano Andrea Camilleri Marina Manuguerra
15 Spaghetti al sugo di rana pescatrice Maria Viani e le ombre del ‘68 Maria Teresa Valle Spaghetti golosi al sapore di mare
16 Limonata salata Giallo all’ombra del vulcano Letizia Triches Limonata Siciliana
17 Involtini di pesce spada Gli uomini preferiscono le cozze Gabriella Maramieri Involtini di pesce e passione
18 Spaghetti con le vongole Fore Morra Diego Di Dio Spaghetti da pappare


cc
 C
Side Writer – Marco Ischia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...