15 C-Cento Ricette – Spaghetti al sugo di Rana pescatrice – Maria Viani e…

CCento ricette da gustare in un libro… e non solo

Piatti gustosi, intriganti, golosi, che arrivano direttamente dalle pagine dei libri, per scoprire cosa mangiano i personaggi nati dalle penne degli scrittori. Perché anche se sono fatti di carta e inchiostro, non vivono di solo amore. Un modo per dire che oltre alla fantasia bisogna anche alimentare il corpo, e noi lo facciamo alla maniera del Lato C.

ricetta nr. 15

SPAGHETTI AL SUGO DI RANA PESCATRICE

(su segnalazione di Maria Teresa Valle)

Tratta dal libro

Burrasca – Maria Teresa Valle (Fratelli Frilli Editori)

Il lato A (Il piatto finito)

   

Il lato B (gli ingredienti)

– Rana pescatrice

– pomodorini Pachino

– pinoli

– prezzemolo

– aglio

– una spruzzata di vino bianco secco

– sale q.b.

– spaghetti

Il lato C (la preparazione)

– Era davvero buona la pasta. Con cosa hai fatto il sugo?

– È un segreto.

– A me puoi dirlo. Stai sicura che non ti copio.

– Ti dirò solo il nome del pesce:”Lophius piscatorius”

– Ah, ecco! Tutto chiaro.

La bottiglia di vino è vuota e Sergio ne apre un’altra mentre mangiano il dolce.

Da Maria Teresa Valle “Maria Viani e le ombre del ’68” Fratelli Frilli Editori 2016 pag 59.

Dopo il lato C (il commento di CSide Writer)

Un piatto e una ricetta con ingredienti che fanno venire l’acquolina in bocca solo a pensarci. Una pasta, un primo piatto condito con il pesce. Forse perché la Liguria è un po’ terra un po’ mare, forse perché i libri raccontano storie oltre i confini geografici, ma a me è venuta voglia di leggere e mangiare.

Oltre il lato C (il commento dell’autore – Maria Teresa Valle)

Questa è una ricetta facilissima da realizzare, basta tagliare a piccoli pezzi una rana pescatrice, e rosolarla in padella con olio extravergine d’oliva, facendole perdere acqua, unire uno spicchio d’aglio intero, da togliere a cottura ultimata, pinoli, prezzemolo tritato, sfumare con una spruzzata di vino bianco e poi aggiungere una manciata di pomodorini Pachino. Una volta che i pomodorini sono appassiti si spadellano gli spaghetti scolati al dente.

Nella finzione del romanzo Maria cucina questo piatto usandolo come stratagemma per sedurre Sergio, il bel poliziotto che la protegge durante le occupazioni degli studenti. Neanche a dirlo lui ci casca. Si sa che gli uomini bisogna prenderli per la gola.

SCARICA LA RICETTA IN FORMATO .pdf : 15 Spaghetti sugo rana pescatrice

Riepilogo delle ricette pubblicate:

Ricetta nr. Nome Ricetta Libro da cui è tratta Autore Commento
1 Tortelletti al cappone Il cuoco dell’Inferno Andrea Biscaro Tortelletti cucinati alla maniera antica
2 Spaghetti all’assassina Spaghetti all’assassina Gabriella Genisi Spaghetti piccanti e assassini
3 Minestrone alla genovese Il conto da pagare Maria Teresa Valle Minestrone di verdure… e pesto
4 Filetti di cernia in crosta di patate Doppia indagine Marzia Musneci Filetti di cernia gustosi e croccanti
5 Sugo di funghi porcini con polenta La morte torna a settembre Maria Teresa Valle Sugo sublime di funghi porcini
6 Polenta con funghi Misteri e Manicaretti dell’appennino bolognese Fabrizio Carollo Tradizione e gusto
7 Seppie in umido con piselli Le tracce del lupo Maria Teresa Valle Seppie e piselli in famiglia
8 Moussaka calabrese Il labirinto di sangue Patrizia Calamia Moussaka piccante
9 Zuppa Risparmiosa di Zia Evellina L’eredità di Zia Evelina Maria Teresa Valle Zuppa di pane e tradizione
10 Torta al limone e meringa Un lupo nel cuore Catia P. Bright Dolcezza allo stato puro
11 Acciughe fritte La guaritrice Maria Teresa Valle Acciughe fritte… senza limone
12 Strudel di mele Nerocuore Elisa Bertini Tradizione dolce fruttata
13 Cima alla genovese Burrasca Maria Teresa Valle Cima alla genovese complicata e gustosa
14 Pasta ‘ncasciata Libri di Camilleri Andrea Camilleri Marina Manuguerra
15 Spaghetti al sugo di rana pescatrice Maria Viani e le ombre del ‘68 Maria Teresa Valle Spaghetti golosi al sapore di mare

cc CSide Writer – Marco Ischia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...