C-Cinque + 1 – Ilaria Tuti

CCinque + 1 le cinque domande +1 di Salvatore Stefanelli

Cinque domande + 1, sempre le stesse, per un botta risposta con l’autore, per scoprirlo, per conoscerlo, e perché no… per leggerlo!

    1. Ciao. In poche parole: da quando scrivi, cosa scrivi e cosa leggi?

Ciao! Scrivo da meno di una decina d’anni con impegno. Le prime sperimentazioni, però, risalgono a molto prima. Ho scritto racconti di vario genere, ma ho capito che quello che mi diverte di più è il thriller: mi permette di indagare le pieghe dell’animo umano. Sono una lettrice onnivora e, anche se amo i grandi autori di thriller, leggo generi diversissimi tra loro.

2. Di tutto quanto hai scritto, cosa consiglieresti a chi vorrebbe leggerti e perché? Fiori sopra l’inferno, il romanzo uscito di recente per Longanesi.

3. Consigli per chi si approcci adesso alla scrittura: cosa fare e cosa non fare, secondo te.

Nessuna strategia particolare, se non leggere molto e di tutto. Per il resto, seguire la passione, dedicarle tempo, dedizione, studio, energie e sogni. Prima o poi una bella storia trova la sua per arrivare al lettore. Io ho iniziato con i contest letterari.

4. Cosa stai scrivendo in questo periodo o, cosa vorresti scrivere?

Sto scrivendo la seconda avventura di Teresa Battaglia, la protagonista di Fiori sopra l’inferno. Una storia che volevo scrivere da alcuni anni e che riguarda una realtà affascinante della mia terra, ma sconosciuta ai più.

5. Quale autore, presente o passato, ti piacerebbe poter conoscere e cosa vorresti dirgli?

Il mio sogno era conoscere Donato Carrisi, ma l’ho realizzato un paio di mesi fa, durante la presentazione del suo ultimo romanzo. Carrisi mi ha lasciato le sue regole:

Sii al servizio della storia

Abbi sempre rispetto dei librai

Non ingannare mai il lettore: dagli sempre la tua storia più bella

Mi piacerebbe incontrare Stephen King, ma credo che davanti a lui non riuscirei a dire una sola parola. Molte, invece, ne direi a Alda Merini: la sua passionalità, la dolcezza e la profondità del suo pensiero mi accompagnano con le sue poesie.

5+1. Raccontati in un racconto – hai max 500 battute, da utilizzare in forma di racconto, con un inizio, una parte centrale e una fine, per dirci qualcosa di te.

C’era una volta una bambina così timida da non riuscire quasi a parlare. Le parole le facevano paura. Un giorno la nonna, vedendola triste, le suggerì un rimedio.

«Scrivile, mettile al loro posto. Sii tu la loro padrona.»

La bimba, una notte, ci provò. Su un vecchio quaderno iniziò a scrivere. Le parole dapprima uscirono incerte dalla penna, ma poi fluirono via via più decise e diventarono storie.

La bambina crebbe, la sua passione per le parole non venne mai meno. Le sue storie diventarono libri.”

GRAZIE

Grazie a te, Salvatore!

cc  CSide Writer – Salvatore Stefanelli  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...