C-Incontri – le interviste – Alfredo Baratta

C-Incontri  Le interviste (101)

Oggi su CSide Writer incontriamo Alfredo Baratta, la mente che sta dietro ad ALBA Smart Games, e che ha creato per CSide Writer l’app gratuita per dispositivi Android C-Incroci, che raccoglie gli schemi di incroci di parole pubblicati su CSide Writer. Dire che vorremo ringraziarlo pubblicamente è riduttivo, se potessimo dovremmo osannarlo, per ora ci sediamo a chiacchierare con lui di enigmistica e di programmazione applicata all’enigmistica… e di libri ovviamente!

      

CSW: Ciao Alfredo benvenuto su CSide Writer, mentre ti accomodi sul nostro accogliente divano virtuale a forma di C, e considerato che non abbiamo ancora fatto un brindisi per l’uscita di C-Incroci in formato app, che dici apro una bottiglia di bollicine?

AB: Prima di tutto grazie per l’invito Marco, accetto volentieri, apri pure.

CSW: Credo di non sbagliare se affermo che sei un programmatore con la passione per l’enigmistica. Ci racconti in breve da dove nasce questa tua passione?

AB: La passione per l’enigmistica nasce dalla mia infanzia. Mi sono sempre divertito con i cruciverba e i crittografati. Qualche anno fa da una chiacchierata con un collega spagnolo che aveva un sito di Sudoku, mi è venuta l’idea di creare un algoritmo per la generazione dei giochi enigmistici, di lì a poco ho creato un sito (alfunstuff.com) e dopo qualche anno anche le applicazioni android che mi tengono tuttora impegnato.

CSW: Hai creato C-Incroci in formato app Android con l’intento di rendere disponibile a un pubblico più ampio questo gioco che facciamo con i libri. Qual è il tuo rapporto con i libri in generale? Sei un lettore saltuario o di quelli accaniti?

AB: Attualmente leggo molti manuali tecnici, di “primo” lavoro mi occupo di microcontrollori per centraline (roba da nerd), ma sono cresciuto leggendo molto e ho una libreria ben fornita, da 1984 all’Insostenibile leggerezza dell’essere, passando per l’ABC della relatività.

CSW: Carta e penna ormai vivono parallelamente alle applicazioni dedicate all’enigmistica. Secondo te le due versioni sono destinate a convivere oppure carta e penna alla fine soccomberanno?

AB: Mi auguro che la carta e penna possano sopravvivere, trovo molto più bello risolvere i giochi in maniera tradizionale. Comunque le applicazioni offrono un modo nuovo e pratico di giocare in qualsiasi momento, e aiutano a tenere la mente allenata. Il tutto a dire che vecchio e nuovo possono convivere e completarsi.

CSW: C-Incroci raccoglie quegli schemi di parole dove cancellando una serie di parole date si arriva alla soluzione con le lettere rimanenti nello schema. Ma tu non crei solo questo. Ci fai una veloce panoramica sulle proposte di ALBA Smart Games?

AB: Certo, volentieri. Il primo gioco che ho creato sono stati i cruciverba crittografati, i classici a numero uguale, corrisponde lettera uguale. Dopo qualche mese sono venuti alla luce i cruciverba (la mia applicazione più di successo). Altre applicazioni sono i crucintarsi, i crucipuzzle (come C-Incroci), i cruciverba matematici, e “scramble master” un gioco in cui bisogna comporre le lettere date per formare quante più parole possibile.

CSW: Solitamente chiedo ai nostri ospiti quale potrebbe essere il lato C della scrittura. In questo caso rielaboro la domanda chiedendoti quale potrebbe essere secondo te il lato C delle app enigmistiche?

AB: Quello che ha ispirato e ispira i miei giochi, sia la possibilità di create qualcosa di istruttivo e allo stesso tempo divertente per i miei figli prima di tutto. Non ho ancora raggiunto quel livello e forse non lo farò mai, ma morirò provandoci. Questo per dire che il lato C è soprattutto l’idea ambiziosa di stimolare tutti i tipi di persona a migliorarsi, e non solo a rilassarsi qualche minuto.

CSW: Da assoluto ignorante del campo quale sono, ho una curiosità che riguarda la creazione di app come C-Incroci. Quanto tempo, lavoro e competenza occorrono per creare app come questa?

AB: L’implementazione del gioco di per sé è abbastanza rapida, come hai potuto constatare con C-Incroci, ma per arrivare a questo ci vogliono diversi anni e tanta passione. Il cuore di tutto è l’algoritmo per la generazione dei giochi, e un altro per il controllo della qualità. Per lo sviluppo di questi software ci sono voluti molti mesi, e il processo è in continua evoluzione. Poi ci voglio competenze di programmazione, io nasco perito Informatico con conseguente laurea in ingegneria elettronica, ma anche questo non basta, bisogna avere tanta voglia di aggiornarsi e imparare nuove tecnologie (.i.e Android)

CSW: Sempre rimanendo nel tuo mondo creativo. Hai progetti per il prossimo futuro che ci puoi già svelare?

AB: Sto realizzando un nuovo gioco basato sull’idea del famoso Trivial Pursuit, spero di poterlo rilasciare a breve. La sfida sta nel fatto che i miei giochi non sono quasi mai solo in italiano, quindi il lavoro è reso più difficile dalle barriere linguistiche.

CSW: Grazie per essere stato a chiacchierare con noi. Mentre do l’appuntamento al venerdì enigmistico di CSide Writer, prima di lasciarci ci regali un C-saluto?

AB: Vorrei ringraziarti per l’invito, salutare tutti gli amici di CSide Writer, e mi auguro di poterti incontrare di persona per stringerti la mano.

  realizzazione by ALBA SMART GAMES 

 

  C-Incroci è disponibile anche in app Android su google play

 

 

cc CSide Writer – Marco Ischia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...