Il potere del sangue – Maria Cristina Grella

C-BookLe recensioni (180)

IL POTERE DEL SANGUE

Maria Cristina Grella

(delos)

Il lato A (la copertina)

il-potere-del-sangue

Il lato B (la storia, i protagonisti)

L’assassinio atroce di un bambino di soli due anni è al centro di questo racconto in cui i pregiudizi culturali e religiosi sono l’apice di un mistero tutto da risolvere. L’autrice ci porta in quel medioevo che tutti noi conosciamo come periodo oscuro, fatto di preconcetti culturali, fatto di torture utilizzate per estorcere verità, o per deviare indagini verso verità che racchiudono secondi fini. E sarà proprio la ricerca di questi secondi fini e la voglia di verità di una madre distrutta, che guiderà l’indagine di Giovanni Galeotto. Il capitano di giustizia si troverà in una situazione difficile dove potere religioso e potere temporale s’incontrano e si scontrano. Ma sarà la poca convinzione della colpevolezza di alcuni ebrei indicati come mangiatori di bambini da un frate accusatore a spingerlo nella ricerca della verità, e quell’accusa di macabri rituali, in cui il sangue dei bambini cristiani viene impiegato per impastare il pane azzimo, sarà solo l’inizio di un’oscura vicenda.

Il lato C (il pensiero di CSide Writer)

Il preconcetto non indica necessariamente il colpevole

Dopo il lato C (una citazione, una frase)

Tratto da pag. 22

– In questa città io rappresento il potere della giustizia.

– E io quello di Dio, Capitano. Non dimenticatelo mai.”

cc CSide Writer – Marco Ischia

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...