L’odore dell’inganno – Andrea Franco

C-BookLe recensioni (113)

 

L’ODORE DELL’INGANNO

Andrea Franco

(Il Giallo Mondadori)

Il lato A (la copertina)

odore inganno

Il lato B (la storia, i protagonisti)

Una nuova avventura per monsignor Attilio Verzi. Una nuova avventura che lo conduce nei meandri del potere, quello nascosto, quello dei potenti che sono talmente avvezzi all’inganno da poterne sentire quasi l’odore. Un personaggio che torna e si evolve dopo essersi aggiudicato il Premio Tedeschi 2013 (e voi sapete quanto questo sia un ottimo biglietto da visita), e una doppia occasione quindi per leggerlo e rileggerlo. Ambientato nella torrida estate romana del 1846, Verzi dovrà indagare sulla sparizione di una giovane donna, la nipote di un conte già promessa in sposa. Un matrimonio di convenienza, un matrimonio di comodo, un matrimonio combinato con il nipote di un cardinale. Grazie al suo fiuto, non solo olfattivo, ma anche deduttivo si troverà a dirimere le trame tessute da chi tira i fili del destino altrui, o almeno crede di poterlo fare. Ma per combattere un inganno a volte occorre a sua volta… un inganno.

Il lato C (il pensiero di CSide Writer)

Anche le bugie hanno un odore… e c’è chi lo sa distinguere

Dopo il lato C (una citazione, una frase)

Tratto da pag. 35

Il problema non è ciò che gli occhi osservano, ma ciò che la mente scruta.”

 

cc CSide Writer – Marco Ischia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...