49 C-Incontri – le interviste – Dario Tonani

C-Incontri  Le interviste (49)

dario tonani   mondo 9

Oggi su CSide Writer, incontriamo Dario Tonani, il quale, oltre a essere già autore di molte altre pubblicazioni, è anche il creatore della saga fatascientifica ambientata su “Mondo9”. Ci sediamo con lui su un cumulo di rottami arrugginiti, dispersi in un deserto di sabbia radioattiva, nel tentativo di trovare su Mondo9 quel lato C di cui siamo sempre alla ricerca.

CSW: Ciao Dario benvenuto su CSide Writer, mentre ci accomodiamo a distanza di sicurezza da quei mechardionici che vedo in lontananza e non sembrano promettere nulla di buono, posso offrirti qualcosa da bere che non sia una caraffa arrugginita di olio lubrificante?

DT: A questo, permettimi, ho pensato io: ti ho portato una buona bottiglia di grappa di formiche, annata da favola, invecchiata 99 anni in un barile di ruggine blu. Ne ho di nera e di rossa, più corposa è col retrogusto piccantino…

CSW: Parlare di Mondo9 cercando di farne una sintesi lo trovo complicato e riduttivo, e forse anche poco rispettoso per tutti coloro che ci vivono. Ci racconti però com’è nata l’idea di un mondo come quello che descrivi?

DT: Semplice, l’idea originaria era quella di prendere tutti gli ingredienti tipici della space opera classica e trasferirli “paro paro” in un contesto “terrestre”, a bordo di veicoli su ruote: quindi, ambienti claustrofobici, la meraviglia dell’esplorazione in scenari sconfinati (il deserto), un microcosmo di relazioni problematiche tra i membri della ciurma, un’idea molto vaga sia della destinazione finale e sia del motivo per il quale ci si ritrova imbarcati. Il tutto enfatizzato dal fatto che le navi non fossero affatto al servizio dell’equipaggio, anzi!

CSW: Mondo9 non è un semplice fantasy. Ci sono meccanismi narrativi e meccanismi fisici che non sono del tutto svelati ma allo stesso tempo risultano credibili. Quanto è importante secondo te la coerenza nella creazione di un mondo nuovo (o mondo nove)?

DT: In una storia con forti connotati weird – e la saga di Mondo9 lo è – la verosimiglianza può essere pari a zero. Ma a maggior ragione, la coerenza è tutto; deve esserlo. Altrimenti la creazione, anche la più intrigante e ricca di fascino, è destinata a collassare su se stessa.

CSW: Secondo me la lettura della saga dedicata a Mondo9 non ti travolge d’impatto, ma granellino dopo granellino, una volta entrato nei deserti radioattivi e nelle navi che ne solcano le sabbie, uscirne è un impresa assai difficile. Quale consiglio ti senti di dare a chi s’appresta a saggiarne le pagine ricoperte da quella coltre di metallo e sangue?

DT: Ai lettori faccio una sola raccomandazione: abbandonatevi. Come se foste su una nave il balia delle onde. Non cercate di usare i remi della ragione, non ostinatevi a trovare punti di riferimento, appigli, sicurezze. Mondo9 vi offre l’opportunità (meravigliosa?) di navigare a vista. Non vi assicuro che la vostra cabina abbia tutti i confort, ma solo che dopo 300 pagine tornerete in porto sani e salvi.

CSW: Il percorso editoriale di Mondo9 è stato lungo, e la saga completa è uscita in un unico volume con la celeberrima collana Urania edita da Mondadori (qualcuno ha già notato che è uscita al nr. 72 e che 7+2=9?). Cosa è cambiato, se qualcosa è cambiato, con questa ultima pubblicazione?

DT: Con l’uscita su Millemondi – la prima di un unico autore italiano nella storia della gloriosa testata – sono cambiate tantissime cose: innanzitutto il fatto di arrivare davvero al grande pubblico, con una diffusione che anche la libreria non è in grado di assicurare ai titoli di fantascienza, tantomeno di autori nostrani. E poi il riordino e il ricongiungimento sotto uno stesso campanile – la Mondadori – di una diaspora di storie e di diritti (cartacei e digitali) che rischiava di rendere frammentaria tutta l’opera. Last but not least, il poter disporre d’ora in avanti di un titolo forte e completo, che possa fare da trampolino per il proseguo della saga…

CSW: Questa domanda è inevitabile nel mondo di CSide Writer, dove con il cuore infilzato da uno spillone, viene legato al lato C con una catenella metallica. Quale potrebbe essere secondo te il lato C della scrittura?

DT: Ammasso che il lato A siano la passione e il talento e quello B la disciplina di scrittura, credo che il lato C possa essere tutto quello che attiene alle speranze, alle aspettative, ai sogni che ogni autore nutre in relazione alla propria opera. Ma sull’ordine delle lettere potrei anche sbagliare…

CSW: Mi è giunta voce, che le vicende di Mondo9 e di una dei suoi abitanti non sono finite. Ci puoi anticipare qualcosa o è ancora un segreto?

DT: Un po’ segreto lo è, perché attorno alla saga di Mondo9 si è creato, negli ultimi tempi, parecchio di movimento, complice soprattutto il successo di vendita, per molti versi sorprendente e insperato. Quello che al momento posso dire è che sto lavorando all’editing del nuovo capitolo – un romanzo vero e proprio – che seguirà le vicende di alcuni dei personaggi incontrati nelle “Cronache”. E che nella prossima storia si capirà un po’ di più della natura e della genesi di Mondo9…

CSW: Grazie per essere stato con noi, anzi per averci portato con te su Mondo9. Mentre diamo in pasto un cuore di Verdesca a quella nave all’orizzonte, ci regali un C-saluto?

DT: I marinai di Mondo9 usano salutarsi così: “Domani è un altro mondo”. Che non è soltanto come dire che il prossimo sarà un giorno diverso e migliore, ma che tutto ciò che ci circonda potrebbe non essere lo stesso di oggi e che a noi, a tutti, toccherà mettersi in gioco con nuove risorse. Insomma, quello che accade ogni giorno a un autore. E sì, forse è questo invece il lato C della scrittura. Grazie della chiacchierata, C-Side Writer, stay tuned!

 

 

cc CSide Writer – Marco Ischia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...