9 C-Editoriali – Concorsi letterari

C-Editoriali Divagazioni sul tema (9)

Concorsi letterari

 concorsi

Come si sceglie un concorso letterario? Quali sono quelli affidabili? Quali sono solamente meccanismi per un facile guadagno (da parte di chi li organizza)?

In questo caso sto parlando di concorsi letterrari per inediti, quel mondo dove gli aspiranti scrittori, o presunti tali, si cimentano alla ricerca del loro spiraglio nell’editoria. Ma come fare a scegliere a quale concorso partecipare e a quale no? Di seguito “dispenso” consigli, utili o inutili non spetta a me dirlo, di sicuro a qualcuno avete già pensato, allora prendetelo come una conferma, ma forse a qualcuno non avete pensato, e allora forse è il caso di farlo.

Controllate chi organizza il concorso: Se è una casa editrice nota probabilmente sarà super affollato, ma se la concorrenza non vi spaventa, un grosso gruppo editoriale può essere una buona opportunità per farsi notare. Patrocini e collaborazioni valgono allo stesso modo. Ovviamente ci sono tante piccole casse editrici altrettanto serie.

Se vi chiedono soldi per partecipare: Dipende da quanti vene ne chiedono, alcuni concorsi seri chiedono un contributo, se è modesto ci può stare, altrimenti diffidate e informatevi meglio.

Verificate da quanto esiste il concorso: Se esiste da decine di edizioni, solitamente è sinonimo di serietà. Ma ce ne sono seri nati da poco.

Recensioni in internet: Beh avete uno strumento eccezionale tra le mani, sfruttatelo, se trovate recensioni negative o contrastanti… fate voi!

La giuria: Se nella giuria sono presenti autori conosciuti, è un buon segno. Difficilmente gli scrittori si espongono col rischio di fare brutte figure.

La location: Dove si svolge la premiazione non è un fatto da sottovalutare, o almeno valutate se siete disposti a sobbarcarvi chilometri per presenziare all’eventuale cerimonia di premiazione. Se volete oraganizzatori onesti dovete essere concorrenti onesti… intelletualmente parlando.

Il premio: Se in palio ci sono dei soldi, o c’è uno sponsor serio, o avete pagato troppo la partecipazione. Se il premio è la pubblicazione, dipende dalla distribuzione. Se non avete nessuno dei due obiettivi probabilmente state mentendo a voi stessi.

Il testo inviato: Non importa che si tratti di romanzo o racconto, se non credete in quello che avete scritto non partecipate! Ci saranno altre occasioni… ma non lasciatele passare tutte!

Un buon esercizio: Questo sarebbe un buon motivo per partecipare a prescindere, ossia scrivere, confrontarsi con altri scrittori e con una giuria di addetti ai lavori.

Le proposte editoriali: Se al termine del concorso riceverete proposte editoriali accettatele, se vi chiedono soldi per pubblicare (pochi o tanti) accettatele… con l’accetta!

Sono dei semplici consigli maturati dall’esperienza sul campo, qualcuno li troverà scontati, qualcuno li troverà banali, ma veramente ogni volta che mandate un manoscritto li avete tenuti presenti? Meditate gente… meditate (citazione).

cc CSide Writer – Marco Ischia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...